LUIGI GORDON LOVISONI 
Pianista concertista classico

Il repertorio pianistico di Luigi Gordon Lovisoni è connotato da scelte ben definite: da una parte il mondo musicale barocco impersonato soprattutto dalla lettura delle sonate di Domenico Scarlatti al pianoforte, dall'altra le sonorità del “Mikrokosmos” di Bela Bartok e di compositori contemporanei quali Chick Corea, Keith Jarrett e Friedrich Gulda. Scelte solo apparentemente agli antipodi che, utilizzando tutte le possibilità offerte dal pianoforte, propongono un percorso che porta dalla modularità barocca al contemporaneo e viceversa.

Luigi Gordon Lovisoni proviene da una famiglia di musicisti e ha iniziato lo studio del pianoforte all'età di cinque anni, per frequentare poi a Udine il Conservatorio “Jacopo Tomadini” sotto la stimolante guida di Caterina Spinotti Albonetti, figura importante nell’approccio all’attività concertistica. Attività che Lovisoni ha iniziato giovanissimo, partecipando anche a numerosi concorsi, classificandosi nei primi posti sia come solista che in duo pianistico.

Quale solista, si è poi perfezionato a Londra con il M.° Alexander Kelly della “Royal Academy of Music”.
L'originalità dell'interpretazione di un preludio di J. S. Bach gli valse nel 1970 il 1° premio nazionale della terza edizione del concorso “Pianisti d'Italia” di Osimo, evidenziando scelte stilistiche riscontrabili nei più recenti concerti pianistici dedicati interamente alle sonate di Scarlatti.
Dopo essersi diplomato a pieni voti in Didattica della Musica, Lovisoni ha affiancato per diversi anni l'attività concertistica a quella dell’insegnamento, collaborando con vari strumentisti sia al pianoforte che al clavicembalo ed effettuando diverse registrazioni anche per la Rai.
La brillantezza del pianoforte di Luigi Gordon Lovisoni e l'eleganza delle sue esecuzioni si manifestano in programmi raffinati e spesso non predefiniti che coinvolgono pubblico e critica in una esperienza originale ed entusiasmante.
Elisabetta d'Erme, “Il Piccolo”

Luigi Gordon Lovisoni ha recentemente collaborato e suonato per Deutscher Hilfsverein - Goethe Institut, Trieste; Alut – Associazione Laureati Università di Trieste; Sala Rovis, Trieste; Heliopolis Centro Studi Internazionali; Opera Basiliadis; Auditorium della Galleria d’Arte Contemporanea “Civico Museo Revoltella”, Trieste; Amici della Gioventù Musicale, Trieste; Provincia di Trieste; Comune di Trieste; Teatrino settecentesco di Villa Sommi Picenardi (Milano); Cna – Udine; Associazione Musicologi FVG; Salone degli Incanti - Associazione Antiquari FVG, Trieste; Consolato Onorario di Spagna a Trieste e Università di Jaen - Andalusia. Ha inoltre ricevuto gli omaggi di Sua Maestà il Re di Spagna e di tutta la Famiglia Reale per l'esecuzione delle sonate di Domenico Scarlatti, compositore storicamente legato alla Corte di Spagna.

    
CATEGORIE DI RICERCA ASSOCIATE

Share

Copyright©2013 by J Music sas. E' vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti. Ogni abuso verrà perseguito a norma di legge.
J Music Srl
  Roma - tel +39 06.30683466 (dopo le 12:00) - P.Iva 07561261004 - facebook.com/jmusicweb  info@jmusicweb.com | Webmaster